Salah sbaglia dal dischetto: Senegal al Mondiale, Egitto fuori. In Qatar anche il Ghana

Rigore decisivo di Manè. Al Mondiale ci va anche Felix della Roma: Nigeria fermata sul pari e eliminata

Alla lotteria dei rigori si consuma il replay della finale dell’ultima Coppa d’Africa: festeggia ancora il Senegal di Mané e Koulibaly, che va al Mondiale da campione continentale, piange per la seconda volta in pochi mesi l’Egitto di Salah (che calcia alto dal dischetto). Avevano vinto l’andata al Cairo, ma nel nuovo stadio Wade i Faraoni subiscono l’1-0 già al 4’ con Dia salvo poi resistere fino al 120’ grazie alle parate provvidenziali di Elshenawy. In Qatar ci andrà anche un attaccante africano della Serie A, titolare in Nigeria-Ghana. Osimhen del Napoli? No, Felix della Roma. Dopo lo 0-0 dell’andata, le Black Stars pareggiano 1-1 ad Abuja (vantaggio di Partey, poi rigore di Troost-Ekong) ed eliminano le Super Eagles (al 34’ gol annullato a Osimhen). Dalle 21.30 in campo Tunisia-Mali, Algeria-Camerun e Marocco-Repubblica Democratica del Congo.

Nigeria-Ghana 1-1

—  

Dopo lo 0-0 maturato all’andata, il Ghana si presenta ad Abuja con un vantaggio non da poco sulla Nigeria: nelle qualificazioni africane vale ancora la regola del gol in trasferta e alle Black Stars basta quindi non perdere per andare in Qatar. In campo tre “italiani”: ci sono Osimhen e Aina tra i padroni di casa, mentre Felix è titolare al centro dell’attacco ghanese. Al 10’ gli ospiti la sbloccano con il tiro da fuori, terminato nell’angolino, di Partey, in gol su assist di Mensah. La Nigeria ripristina l’equilibrio al 22’, quando Troost-Ekong realizza il rigore concesso dal Var per fallo di Odoi su Lookman. Al 34’ le Super Eagles completano la rimonta ma il gol del napoletano Osimhen è annullato per offside (dopo il check-Var). Nella ripresa, nonostante il predominio dei padroni di casa (63% del possesso), la parità regge. Al 58’ il solito Osimhen spreca da buona posizione. La Nigeria crea di più (14 tiri totali a 6) ma pecca di precisione (“vince” il confronto delle reti in porta solo per 2-1), a conferma di una partita dalle poche occasioni nitide. La Nazionale di Eguavoen non sfonda e, al termine dei 6 minuti di recupero, deve dire addio alla possibilità di giocare il suo quarto Mondiale di fila. Festeggia il Ghana, che torna in Coppa del Mondo dopo l’assenza del 2018.

Senegal-Egitto 2-0 d.c.r.

—  

Senegal-Egitto (1-0 Egitto andata) Il match d’andata se l’erano aggiudicato i padroni di casa dell’Egitto (1-0). E così i senegalesi partono forte per mettere le cose in chiaro fin dall’inizio. La gara di ritorno tra le due migliori squadre del continente (finaliste dell’ultima Coppa d’Africa, vinta dalla Nazionale di Mané su quella di Salah) parte nel segno dei locali: al 4’ Dia la sblocca con un tocco da due passi sugli sviluppi di un calcio da fermo. La partita però è bloccata, segnata da diversi falli (7 cartellini gialli totali), e gli ospiti faticano ad accendersi. Al 52’ check per un possibile tocco falloso di Mendy, ma il centrocampista del Senegal viene graziato dall’arbitro. La squadra di mister Cisse, forte del sostegno del proprio pubblico, tiene il possesso palla (59%) ed è più pericolosa (25 tiri totali, di cui 9 nello specchio, contro i 5 complessivi dei Faraoni di coach Queiroz). E all’82’ Sarr ha la possibilità di chiudere i conti ma, arrivato all’appuntamento con Elshenawy, spreca la chance. Ancora Sarr serve un cross interessante a Cisse, che però la manda sul fondo (91’). Si va ai supplementari, dove al 96’ Sarr non centra l’appuntamento con il raddoppio. Il protagonista assoluto è Elshenawy (portiere 33enne): al 103’ alza il muro sul doppio tentativo di Cisse, difensore dell’Olympiacos. Come nella finale di Coppa d’Africa la partita si trascina ai rigori (con i Faraoni infastiditi dai laser dei tifosi avversari). Apre la serie Koulibaly, che centra la traversa dal dischetto. Poi sbagliano anche Salah (alto), Ciss (parato) e Zizo (a lato). Sarr non sbaglia, come lui fa El Soleya (traversa-gol). Segna Dieng. Mendy salva su Mohamed e Mané regala ai suoi il pass per il Qatar.

We would love to say thanks to the writer of this short article for this remarkable web content

Salah sbaglia dal dischetto: Senegal al Mondiale, Egitto fuori. In Qatar anche il Ghana

Cool N Spicy